PMI » Agevolazioni e Controllo PMI » Agevolazioni per le Piccole e Medie Imprese

Sport Bonus 2019: aperta la seconda finestra, ecco il vademecum

18 Ottobre 2019 in Rassegna Stampa
Fonte: Governo Italiano

Dal 15 ottobre 2019 e fino al 14 novembre 2019, potranno essere trasmesse le domande per accedere allo sport bonus 2019 utilizzando la Modulistica pubblicata dall'Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e inviata esclusivamente via email all’indirizzo ufficiosport@pec.governo.it indicando nell’oggetto della mail: Sport Bonus 2° finestra 2019.

Ricordiamo che la legge di bilancio 2019, approvata lo scorso 30 dicembre 2018, ai commi 621 e 622 prevede che le persone fisiche, gli enti non commerciali e i soggetti titolari di reddito d’impresa possano accedere ad un credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro effettuate per interventi di manutenzione, restauro o realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche.

I soggetti che vogliono usufruire di questa seconda finestra, dovranno compilare l’apposito modulo ed inviandolo a mezzo posta elettronica a: ufficiosport@pec.governo.it:

I passaggi da seguire e le date da ricordare:

  1. la domanda va inviata esclusivamente tramite PEC all'indirizzo ufficiosport@pec.governo.it tra il 15 ottobre ed il 14 novembre 2019, indicando nell'oggetto della mail: Sport Bonus 2° finestra 2019;
  2. l’Ufficio per lo sport invierà alla PEC del richiedente un numero di codice seriale identificativo ed univoco;
  3. entro il 29 novembre verrà pubblicato sul sito istituzionale l’elenco delle persone fisiche, degli enti non commerciali e delle imprese che potranno effettuare l’erogazione liberale in denaro. Verrà indicato nell'elenco solo il numero di codice seriale;
  4. nei dieci giorni successivi alla pubblicazione e non oltre il 9 dicembre 2019, i soggetti indicati nell'elenco di cui al punto 3 potranno effettuare l’erogazione in denaro secondo le modalità di pagamento indicate nel modulo della domanda;
  5. i soggetti destinatari delle erogazioni liberali entro dieci giorni dal ricevimento dell’erogazione e comunque non oltre il 19 dicembre dichiarano, con apposito modulo, di aver ricevuto l’erogazione in denaro;
  6. l’Ufficio per lo sport pubblica successivamente sul sito istituzionale l’elenco dei beneficiari del credito di imposta individuabili con il numero di codice seriale.

Il credito d'imposta, viene riconosciuto nella misura del 65% delle erogazioni liberali in denaro effettuate nel corso dell'anno solare 2019 per gli interventi di cui all'articolo 1, spetta:

  • alle persone fisiche e agli enti non commerciali nel limite del 20% del reddito imponibile
  • e ai soggetti titolari di reddito d'impresa nel limite del 10 per mille dei ricavi annui

ed è ripartito in tre quote annuali di pari importo.

Ai fini del riconoscimento del credito d'imposta, le erogazioni liberali devono essere effettuate avvalendosi esclusivamente di uno dei seguenti sistemi dì pagamento:

  • bonifico bancario;
  • bollettino postale;
  • carte di debito, carte dì credito e prepagate;
  • assegni bancari circolari.

I commenti sono chiusi